Planetaria, tutto quello che devi sapere

La planetaria è un piccolo elettrodomestico da cucina che serve per impastare ed amalgamare, ma può essere utilizzata anche per montare ingredienti come le uova. Il suo nome deriva dal genere di movimenti orbitali che compie mentre lavora, che ricordano i moti dei pianeti.

La planetaria è sicuramente un ottimo kitchen aid, che vi permetterà non solo di risparmiare tempo, ma anche di creare impasti perfetti per le vostre pizze, focacce e pane, fatti in casa, come dei veri cuochi professionisti. È uno strumento particolarmente indicato per mescolare tutti i composti a base di lievito.

A differenza di una normale impastatrice, infatti, la planetaria è perfetta per questo tipo di impasti, perché grazie ai suoi movimenti orbitali, è in grado di raggiungere ogni punto del cestello che contiene gli ingredienti, creando impasti perfettamente omogenei ed amalgamati.

Pur essendo nate come uno strumento professionale adatto a cuochi e panettieri, le planetarie sono lentamente entrate nelle case degli appassionati di cucina e, se prima erano particolarmente costose, ora i prezzi si sono adattati anche per accontentare il grande pubblico, per cui, per esempio su Amazon, è possibile trovare questi elettrodomestici da cucina in ogni fascia di prezzo.

Questo piccolo robot da cucina è veramente adatto a tutti: dai professionisti a chi muove i primi passi ai fornelli, fino agli appassionati che della cucina ne hanno fatto il proprio hobby preferito.

Come funziona la planetaria

Come abbiamo detto, la planetaria è un ottimo alleato per gli impasti a base di lievito e per le creme. È utilizzata sia per gli impasti dolci che per quelli salati. I vantaggi che offre sono di ridurre lo sforzo fisico da parte della persona che cucina, e di creare impasti perfetti.

Andiamo ora a scoprire come è fatto questo elettrodomestico da cucina.

Le impastatrici planetarie sono formate da una parte a motore, un cestello e da tre accessori davvero fondamentali: la frusta a filo, il gancio e la foglia.

Andiamo a vedere nei dettagli a cosa serve ciascuno di questi elementi.

Il cestello: come suggerisce il nome, nel cestello metteremo gli ingredienti per i nostri impasti dolci e salati. Il cestello è solitamente in acciaio inossidabile, come anche tutti gli altri elementi. La capienza del cestello rappresenta un elemento molto importante nella scelta di una planetaria.

La frusta a filo: è l’accessorio fondamentale e più noto. Questa è formata da fili in acciaio e replica la funzione della classica frusta a mano. Viene utilizzata in particolar modo per montare uova e panna, perché il suo compito è anche di distribuire l’aria in maniera omogenea in tutto il composto, gettando le basi per una pasta spugnosa, come può essere per esempio il Pan di Spagna.

Il gancio: il gancio serve per impastare composti a base di lievito, in cui è necessaria molta energia per amalgamarli omogeneamente. I ganci sono caratterizzati da una forma a spirale.

La frusta a foglia: prende il nome dalla sua specifica forma a foglia, ma viene chiamata anche frusta piatta o a K. Essendo particolarmente robusta, la frusta a foglia è perfetta per amalgamare impasti in cui ci sono ingredienti corpulenti come per esempio il burro. A seconda del prezzo, le fruste a foglia possono essere fatte di materiali diversi, come l’acciaio o la gomma.

Tipologie di planetaria

Fondamentalmente ci sono due tipi di impastatrice planetaria: quelle con motore a presa diretta e quelle con motore a presa indiretta. Questo significa che nei due casi, il motore è situato in due punti diversi e questo parametro va a influire sulla potenza della macchina. Il motore a presa diretta è situato direttamente sopra il braccio della macchina, risultando quindi decisamente più efficiente rispetto al motore a presa indiretta, situato dietro, o a volte anche sotto la base della macchina.

In ogni caso, la potenza del motore solitamente indica la quantità di impasto che è possibile lavorare, quindi più l’impasto sarà piccolo, meno potenza vi servirà.

Come scegliere la migliore planetaria

Che voi vogliate acquistare una planetaria professionale, economica oppure usata, dovrete tenere in considerazione alcuni fattori prima di sceglierla.

Innanzitutto, è necessario pensare all’uso che ne verrà fatto. Se cucinate spesso piatti che richiedono un impasto, come pizza, pane, focacce o perché no, anche pasta fresca, allora questo attrezzo è sicuramente adatto a voi. Se prevedete un utilizzo continuo, vi consigliamo di acquistarne uno di qualità e robusto.

Considerate anche che si tratta di un oggetto che occupa un discreto spazio, per cui se avete una cucina piccola, valutate davvero bene l’acquisto, poiché bisogna calcolare anche di lasciare dello spazio libero attorno alla macchina.

Il cestello dovrebbe essere in acciaio inox, facile da pulire da eventuali residui di impasto che possono rimanere dopo averlo utilizzato. Inoltre, se avete la possibilità acquistate un modello che include il coperchio paraspruzzo per il cestello. State anche attenti alla capienza che volete utilizzare, tenendo conto che i cestelli hanno un limite massimo di riempimento.

Puntate su un modello che offra stabilità. Dovendo lavorare ad alte velocità, l’impastatrice non deve spostarsi durante il funzionamento. Per questo consigliamo di non acquistare una macchina che pesi meno di 5 kg.

Anche la potenza del motore è un fattore molto importante da tenere in considerazione. Il range ottimale varia dai 500 ai 1200 Watt. Sotto questa grandezza, la lavorazione potrebbe non essere efficiente.

Alcuni modelli potrebbero essere molto rumorosi, ma sul mercato ce ne sono in vendita di silenziosi.

La maggior parte dei modelli, permette di variare diverse velocità per le lavorazioni dell’impasto. Solitamente si parte da tre, per arrivare fino a 10 livelli. Generalmente si può dire che per una macchina di fascia media, ne bastino da 3 a 6.

Infine, vi consigliamo di acquistare una planetaria che includa già tutta l’attrezzatura necessaria in un unico set: cestello, coperchio paraspruzzo, frusta a filo, gancio e frusta a foglia. Dover acquistare in seguito equipaggiamento aggiuntivo, potrebbe non essere conveniente e in ogni caso, questi utensili sono essenziali per l’utilizzo di questo piccolo elettromestico da cucina.

Miglior Planetaria Kenwood

Guarda tutti i modelli di planetarie Kenwood

Miglior Planetaria Smeg

SMEG - PAE SMF02CREU, Robot da cucina
SMEG - PAE SMF02CREU, Robot da cucina
Regolazione della velocità variabile (10 velocità con avvio delicato).; Capacità: 4,8 l.
427,22 EUR
Smeg Impastatrice planetaria, Robot da Cucina SMF01CREU, Crema
Smeg Impastatrice planetaria, Robot da Cucina SMF01CREU, Crema
Corpo in alluminio pressofuso; Base in lega di zinco con attacco ciotola in acciaio inox; Movimento planetario
490,00 EUR
Smeg SMF03RDEU robot da cucina 4,8 L Alluminio, Rosso 800 W
Smeg SMF03RDEU robot da cucina 4,8 L Alluminio, Rosso 800 W
Colore: Rosso; Numero di pezzi: 1.0; Imballareage Weight: 10.0 kilograms; Imballareage Dimensioni: 26.0 L x 46.0 H x 42.0 W (centimeters)
491,24 EUR

Guarda altri modelli di planetaria Smeg

Miglior Planetaria Kasanova

Guarda altri modelli di planetaria Kasanova

Miglior Planetaria Professionale

Guarda tutti i modelli di planetarie professionali

Le migliori Planetarie più vendute su Amazon

OffertaBestseller No. 3
G3Ferrari IMPASTATRICE PLANETARIA G20113, 1500 W, 10 Litri, Inossidabile, 6 velocità, Nero, Acciaio
G3Ferrari IMPASTATRICE PLANETARIA G20113, 1500 W, 10 Litri, Inossidabile, 6 velocità, Nero, Acciaio
6 velocità di funzionamento + PULSE; Possibilità di lavorare impasti di max 4kg (a seconda degli alimenti da impastare)
159,69 EUR
OffertaBestseller No. 5
Girmi IM46 Impastatrice Planetaria Gastronomo 8L, impasti fino a 3kg. Potenza: 1400W (1800W Max)
Girmi IM46 Impastatrice Planetaria Gastronomo 8L, impasti fino a 3kg. Potenza: 1400W (1800W Max)
Potenza: di targa 1400W (1800 max); 6 velocità di funzionamento + PULSE; Contenitore da 8 litri in acciaio INOX con coperchio
121,00 EUR
Bestseller No. 9