Casa Domotica. Vivi la tua casa in modo smart

Cos’è una casa domotica? Quando si  parla di casa domotica le persone tendono spesso a pensare ad una casa computerizzata ma la realtà è molto diversa. Nello specifico con il termine domotica si far riferimento ad un’abitazione dotata di tecnologie avanzate che migliorano la qualità della vita e ottimizzano i consumi. Quindi una casa domotica non è altro che un’abitazione in cui le normali attività quotidiane sono affidate alla tecnologia con il fine di renderla più efficiente. “Domotica” è un termine che deriva dal latino e dal greco e che significa l’unione di “casa” e “applicazioni”. Quindi parliamo di una casa in cui convergono tecnologie avanzate che si integrano con attività quotidiane come irrigare il prato, rispondere al citofono o alzare le tapparelle.

Quando nasce la domotica?

Sembrerà paradossale ma il concetto di domotica risale all’ottocento, quando nacque il primo regolatore automatico della temperatura. Quello strumento avanzatissimo realizzato da William Penn Powers divenne il primo marchingegno prodotto da Siemens, il popolare brand di elettronica di consumo. Da quell’evento fu tutto un susseguirsi di invenzioni sofisticate che miravano a migliorare la qualità della vita in casa con strumenti in grado di automatizzare attività manuali.

Per esempio agli esordi del ‘900 a Chicago fu sperimentato il primo impianto di aria condizionata così come nacquero la lavatrice, l’aspirapolvere e la lavastoviglie. Un cinquantennio dopo arrivarono le centraline elettroniche di controllo e i primi dispositivi di controllo del clima domestico inc asa. Anno dopo anno ingegneri e esperti di elettronica inventarono sofisticati dispositivi che semplificavano operazioni banali fino ai giorni nostri, quando Apple, Amazon e Google hanno immesso sul mercato soluzioni domotiche incredibili: gli assistenti vocali che controllano la tua casa.

La domotica a cosa serve?

Prendiamo ad esempio il termostato che tutti abbiamo in casa e osserviamo come la sua versione domotica contribuisca a migliorare la qualità della vita. Un termostato smart è in grado di livellare il clima in casa rendendo più efficienti i consumi attraverso dei rilevatori che analizzano il clima esterno, la temperatura interna e persino lo stile di vita. Quindi questi dispositivi sono in grado di regolare l’accensione del riscaldamento e di spegnerlo quando non siamo in casa o quando dimentichiamo una finestra aperta. Inoltre possono essere controllati da remoto per cui dal tuo smartphone puoi programmare l’accensione del riscaldamento per tornare a casa e trovarla calda e accogliente.

Lo stesso vale per tutte le attività quotidiane tipiche che viviamo in casa tant’è che oggi la domotica si divide in vari ambiti tra cui la termoregolazione, l’illuminazione, la video sorveglianza, la gestione dell’impianto elettrico e quella dei sistemi auto e video. A questi si aggiungono automazione e cura degli spazi esterni. Ognuno di questi ambiti consente di risparmiare sui consumi e di vivere al meglio la propria casa con normali elettrodomestici che però sono regolabili a distanza, via Wi-Fi e che memorizzano le tue abitudini per conformarsi al tuo stile di vita.

Vantaggi della domotica

La casa domotica è in grado di produrre un notevole risparmio economico rispetto ai consumi e, quindi, di dare un bel taglio alle bollette. Questo è uno dei più grandi vantaggi di avere una casa domotica perché ti permette di personalizzare l’utilizzo e l’accensione di luci, termostati, ed elettrodomestici con una programmazione ottimizzata. Il risparmio sui consumi è doppio perché ne beneficia anche il Pianeta. Inoltre la domotica offre la possibilità di avere tutta la casa sotto controllo tramite lo smartphone ed il Wi-Fi. La comodità della casa domotica, inoltre, offre migliori standard di sicurezza dato che consente di tenere sotto controllo la tua abitazione 24h, soprattutto se in casa vivono anziani o bambini.

Standard di comunicazione della domotica: come funziona?

La casa domotica è configurabile e personalizzabile attraverso un sistema integrato ed automatizzato che passa attraverso una centralina di controllo, spesso denominata Hub oppure Gateway. I comandi vengono inviati attraverso specifici protocolli che possono essere cablati, wireless oppure misti. Solitamente gli elettrodomestici di consumo utilizzano il Bluetooth oppure la rete Wi-Fi di casa ma ci sono anche altri standard di comunicazione che mettono in contatto tra loro i vari dispositivi.

Quindi per iniziare a trasformare la tua casa in domotica dovrai prima di tutto affidarti a veri esperti che sapranno consigliarti il miglior impianto per le tue esigenze. Potrai decidere di acquistare elettrodomestici smart oppure collegare il tutto installando un impianto di domotica. Si tratta di un investimento piuttosto oneroso ma che con il tempo viene ammortizzato in fretta visti gli interessanti risparmi che consente di mettere da parte. Inoltre questa tipologia di sistemi di controllo fa lievitare il valore complessivo dell’immobile.

L’impianto domotico è un sistema che si collega agli impianti già esistenti della casa come quello termico, idraulico ed elettrico. L’Hub verrà installato in modo da poter programmare qualsiasi attività domestica tramite display, app, computer o telecomandi. Il costo totale di una completa trasformazione della tua casa può arrivare anche a costare diverse migliaia di euro ma tutto dipende dalla grandezza della casa e da quali attività desideri automatizzare.

Per adesso puoi ancora approfittare dell’Ecobonus Domotica 2020 che consente di beneficiare di interessanti detrazioni fiscali quando i lavori e le installazioni sono orientate a migliorare l’efficienza energetica della tua abitazione.

Casa domotica prodotti: una panoramica per chi non sa da dove cominciare

Come immaginerai il mercato della domotica è in rapidissima espansione per cui i prodotti per la casa gestibili da remoto e automatizzabili sono oggi tantissimi. In questa panoramica inseriremo quelli fondamentali ed irrinunciabili per iniziare a rendere smart la tua casa.

Il primo della lista è sicuramente il termostato Wi-Fi, una vera rivoluzione rispetto al controllo del clima in casa. Questo congegno consente di regolar eil clima domestico con programmazioni previse che monitorano continuamente il confort abitativo e ti permette di dare un taglio netto alla bolletta. Poi ci sono le prese Wi-Fi, anche dette interruttori Smart. Questi consentono di controllare il funzionamento degli elettrodomestici collegati, di visionare report sui consumi e di automatizzare tapparelle, cancelli, luci, lavatrici ecc…Ovviamente non possono mancare le lampadine smart che si controllano da remoto e che consentono di risparmiare sugli sprechi di corrente elettrica.

Se hai una casa molto grande o vivi in condizioni di ridotte capacità motorie potrebbero rivelarsi di grande aiuto i videocitofoni Wi-Fi. Essi si collegano a porte e portoni e consentono di vedere chi ha suonato o di aprire anche a distanza, se siamo fuori di casa. Con questi citofoni non sarà più un problema dimenticare le chiavi in casa oppure aspettare l’arrivo del corriere. Difatti basta aprire lo smartphone, guardare chi suona e decidere se aprire o meno la porta. Infine suggeriamo di dare un’occhiata ai vari elettrodomestici smart tra cui aspirapolvere, lavastoviglie, lavapavimenti e persino condizionatori. Tutti questi dispositivi comunicano attraverso la tua rete Wi-Fi e ti permettono anche di pianificare la tua giornata mentre sei fuori casa.

In conclusione la casa domotica segna il punto di svolta del futuro rispetto al modo in cui viviamo la quotidianità a partire da piccole azioni quotidiane che, anche se sembrano insignificanti, possono rendere la nostra vita molto più semplice e confortevole. La casa domotica non è una trovata fantascientifica per persone pigre ma un vero e proprio salto in avanti per l’ottimizzazione dei consumi e, quindi, anche degli sprechi.